ARCHIVIO CLIENT ALERT

ARCHIVIO CLIENT ALERT

Client Alert Ottobre 2018 – Nuove designazioni USA: 4 banche iraniane e alcune grandi industrie iraniane inserite della blacklist dell’OFAC

Il 16 ottobre 2018, l’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro USA ha inserito nella blacklist ‘Specially Designated Nationals And Blocked Persons List’ (SDN List) venti entità iraniane ritenute coinvolte nel finanziamento della cd. Basij Resistance Force (Basij), un’organizzazione paramilitare collegata al Corpo dei guardiani della rivoluzione islamica.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Settembre 2018: LE NUOVE DIRETTIVE UAMA SULLE IMPORTAZIONI, LE ESPORTAZIONI, I TRASFERIMENTI INTRACOMUNITARI DI MATERIALI D’ARMAMENTO E LE OPERAZIONI CONNESSE

Il 19 giugno e il 24 luglio 2018, sono state pubblicate le ultime due Direttive dell’Unità per le Autorizzazioni dei Materiali di Armamento (UAMA) relative alla movimentazione di materiali d’armamento da e verso gli Stati Membri dell’Unione Europea, i Paesi aderenti allo Spazio Economico Europeo e i Paesi Terzi secondo quanto stabilito dalla L. 185/1990 e ss.mm. In particolare:

  • la «Direttiva sulle Esportazioni ed i Trasferimenti intracomunitari ed operazioni connesse» n. 20468 pubblicata da UAMA il 19 giugno 2018 (link); e
  • la «Direttiva sulle Importazioni ed i Trasferimenti intracomunitari ed operazioni connesse» n. 24492 pubblicata da UAMA il 24 luglio 2018 (link).

Abbiamo analizzato per Voi le due nuove Direttive, riepilogando brevemente le principali novità introdotte, con i nostri commenti e osservazioni.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Diritto Amministrativo Agosto 2018:

Cari Amici, come tutti gli italiani e tanti nel mondo, siamo ancora attoniti e addolorati dalla gravissima tragedia del crollo del viadotto di Genova.
Nell’associarci all’immenso dolore delle tante famiglie che purtroppo hanno visto scomparire i propri congiunti nel crollo e di quelli che hanno perso la casa e i loro averi, abbiamo spontaneamente avviato una riflessione in ordine alle questioni giuridiche che si stanno sviluppando in questi giorni in relazione alla ricostruzione dell’infrastruttura crollata ed alla gestione della stessa, anche con riferimento a quanto prevede sia la Convenzione Unica di gestione stipulata il 12 ottobre 2007 tra ANAS S.p.A. (alla quale da ottobre 2012 è subentrato il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti), ed Autostrade per l’Italia, il gestore autostradale del tratto interessato dal crollo del viadotto, sia la normativa a fondamento della Convenzione.
Siamo convinti che, pur nella comprensibile differente visione delle problematiche da parte dei protagonisti della vicenda (vittime della tragedia in primis, oltre a Stato, Ministeri, Enti Locali, ANAS e Concessionario privato), sia possibile offrire qualche spunto di natura legale in relazione alle questioni che i vari soggetti decisori si troveranno a valutare, specie con riferimento ai passi necessari ad una pronta, efficace e duratura ricostruzione del viadotto.

Scarica la nota preparata dal dipartimento di diritto amministrativo dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Agosto 2018 – IRAN: ENTRANO IN VIGORE IL PRIMO PACCHETTO DI SANZIONI EXTRATERRITORIALI USA E L’AGGIORNAMENTO DEL REGOLAMENTO DI BLOCCO UE

Il 6 agosto 2018 è scaduto il primo dei cosiddetti periodi di disimpegno (wind-down period) stabiliti dall’amministrazione USA a seguito del ritiro dall’Accordo sul nucleare iraniano/ JCPOA, deciso l’8 maggio da Trump: dunque, a partire dal 7 agosto, torna a essere pienamente efficace il primo pacchetto di sanzioni secondarie USA per i soggetti europei che operano con l’Iran. Contestualmente, il 7 agosto 2018 l’Unione europea ha pubblicato l’aggiornamento del c.d. ‘Regolamento di blocco’ relativo alla protezione dagli effetti extraterritoriali USA, il Regolamento di esecuzione e le Domande più frequenti (FAQ Q&A) sui due regolamenti. Si tratta di documenti attesi con impazienza dagli operatori commerciali e bancari per potersi orientare nel complesso territorio della contestuale sottoposizione alla normativa extraterritoriale USA e alla normativa europea di blocco. Di seguito le nostre valutazioni.

Scarica la nota in formato pdf

Client Alert giugno 2018: General License H e  General License I revocate e sostituite dall’OFAC.

Ieri, 27 giugno 2018, l’OFAC ha revocato la General License H («GL-H») Authorizing Certain Transactions relating to Foreign Entities Owned or Controlled by a United States Person nonché la General License I («GL-I») Authorizing Certain Transactions Related to the Negotiation of, and Entry into, Contingent Contracts for Activities Eligible for Authorization Under the Statement of Licensing Policy for Activities Related to the Export or Re-export to Iran of Commercial Passenger Aircraft and Related Parts and Service

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert giugno 2018: LA COMMISSIONE GIOCA LA CARTA DEL REGOLAMENTO DI BLOCCO CONTRO LE SANZIONI USA ALL’IRAN. DUBBI SULLA SUA EFFICACIA

È stata pubblicata ieri la bozza di Regolamento delegato della Commissione del 6 giugno 2018 che modifica l’Allegato al Regolamento (CE) n. 2271/96, che reca la lista delle norme USA a portata extraterritoriale che l’Unione considera illecite e per le quali vuole offrire protezione alle imprese europee. Questa iniziativa è il perno della strategia di risposta della UE al ritiro degli Stati Uniti dal Joint Comprehensive Plan of Action (“JCPOA”), annunciato dal Presidente Donald Trump lo scorso 8 maggio.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert maggio 2018: Gli Stati Uniti d’America annunciano il loro ritiro dall’Accordo sul nucleare iraniano: scenari e possibili conseguenze per gli operatori

L’8 maggio 2018 il presidente Trump ha annunciato la decisione di ritirare la partecipazione degli Stati Uniti d’America dall’Accordo sul nucleare iraniano (Joint Comprehensive Plan of Action- JCPOA), dando istruzioni alle autorità statunitensi, attraverso un memorandum (National Security Presidential Memorandum – NSPM) di procedere al ripristino delle sanzioni che erano state sospese dal 16 gennaio 2016 in applicazione del JCPOA.

Nella nostra Client Alert illustriamo scenari e possibili conseguenze per gli operatori a seguito dell’annuncio.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert aprile 2018: nuovo intervento dell’OFAC

A meno di venti giorni dall’inserimento, il 6 aprile 2018, di 24 persone fisiche e 14 entità russe nella List of Specially Designated Nationals (SDN List), l’Office of Foreign Assets Control del Dipartimento del Tesoro statunitense (OFAC) ha pubblicato in data 23 aprile 2018 due nuove Licenze Generali (“General Licenses”) – segnatamente la numero 14 e la numero 12A – nonché 9 nuove FAQ (dalla n. 574 alla n. 582) collegate alla situazione Russia/Ucraina. Con l’emanazione della General License 14, il Tesoro statunitense ha voluto concedere una dilazione della scadenza entro la quale i soggetti statunitensi potranno terminare (winding down) le operazioni commerciali in essere con la società russa United Company RUSAL PLC (“Rusal”) o con entità nelle quali questa detenga – direttamente o indirettamente – una partecipazione pari o superiore al 50%: tale facoltà è ora concessa entro il 23 ottobre 2018, mentre in un primo momento la scadenza era stata fissata al 5 giugno.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Aprile 2018: “Designazione di persone ed entità russe da parte degli USA: quali rischi per gli operatori”

Il 6 aprile 2018 l’autorità statunitense OFAC (Office of Foreign Assets Control) ha inserito nella Lista di Specially Designated Nationals (SDN List) 24 persone fisiche russe e 14 entità russe, i cui fondi sono pertanto congelati nell’ambito della giurisdizione statunitense. Si tratta, segnatamente, per quanto riguarda le persone fisiche, di 7 oligarchi e di 17 esponenti governativi, mentre per quanto riguarda le entità di 12 società di proprietà degli oligarchi listati, di una società di stato per il commercio di armi e di una banca da questa controllata.

Le designazioni sono state effettuate sulla base di diverse fonti normative e per diverse motivazioni, che vanno dal sostegno all’occupazione della Crimea, alla fornitura di armi al regime siriano di Assad, a minacce alla cybersicurezza di altri paesi.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Aprile 2018: Le nuove regole sulla privacy

A partire dal maggio prossimo, la regolamentazione comunitaria apporterà rilevanti novità legislative destinate ad incidere sulla tutela legale del trattamento dei dati personali e sulla stessa organizzazione dei dati adottata dalle aziende. Di seguito, una panoramica introduttiva delle principali novità e di alcuni aspetti di carattere transnazionale. I professionisti dello Studio Legale Padovan sono disponibili ad accompagnarvi in tale processo di adeguamento e ad offrirvi il supporto necessario in vista del 25 maggio 2018.

Scarica la nota preparata dal dipartimento di compliance dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Diritto Amministrativo Marzo 2018:

Vi segnaliamo alcune novità normative e di giurisprudenza in ordine ai temi di diritto amministrativo: in considerazione della fine della diciassettesima Legislatura parlamentare e del nuovo Parlamento che si insedierà a breve dopo le recenti elezioni, si tratta probabilmente delle ultime norme approvate da Governo e Parlamento.
Per questo alert i temi segnalati sono:
– il resoconto sui bandi di gara italiani del 2017 con la progettazione BIM;
– il Decreto che stabilisce le condizioni di esercizio dei cd. condhotel;
– il Glossario delle opere edilizie realizzabili in regime di attività libera;
– le nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) che entrano in vigore il 22 marzo 2018;
– la dialettica tra l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e l’ANAC sulle cause di esclusione dalle gare di appalto;
– una sentenza della Corte di Giustizia UE del 28 febbraio che fissa i limiti del soccorso istruttorio nelle gare di appalto.

Scarica la nota preparata dal dipartimento di diritto amministrativo dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Export Control Febbraio 2018:

Entra in vigore oggi, 1 febbraio 2018, l’atteso decreto legislativo di adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni europee in tema di beni a duplice uso e sanzioni economiche internazionali. Il decreto è stato infatti pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 gennaio 2018 con il numero 221/2017.
Numerosissime le novità ed anche le criticità e i dubbi interpretativi che nascono dalla lettura di questo importante e ambizioso testo, presentiamo in questa Client Alert le principali novità contenute nel decreto e alcuni spunti critici e riflessioni.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert diritto amministrativo Gennaio 2018:

Con il nuovo anno (per il quale rinnoviamo a tutti i nostri amici i migliori auguri di poter consolidare e sviluppare gli obiettivi personali e professionali) e a seguito del rafforzamento del team di diritto amministrativo, diretto dall’avv. Tommaso Fiorentino (la notizia al link http://studiopadovan.com/blog/2017/legale-padovan-tommaso-fiorentino/), intraprendiamo la pubblicazione periodica di alerts per gli ambiti degli appalti, delle infrastrutture strategiche, delle operazioni urbanistiche e commerciali e di bonifica ambientale, in modo da sviluppare ulteriormente l’informazione dei clienti operanti in questi settori.
Per questo alert i temi segnalati sono:
– l’autorizzazione del CIPE degli ultimi due lotti del Terzo Valico dei Giovi;
– l’aggiornamento delle soglie comunitarie degli appalti, a partire dal 1 gennaio 2018;
– l’operatività dal 4 gennaio del Regolamento del Ministero degli Esteri per le procedure di scelta del contraente e l’esecuzione del contratto da svolgersi all’estero;
– alcune sentenze del Consiglio di Stato che ha confermato l’illegittimità della revoca, da parte della Provincia Autonoma di Trento, del project financing per il Nuovo Polo Ospedaliero del Trentino, e del TAR Campania, sez. di Napoli, che rimette alla Corte di Giustizia della U.E. la validità della norma del nuovo Codice dei Contratti (l’art. 80 comma 5 lett. c del D.Lgs. 50/2016) che preclude alla stazione appaltante di valutare un precedente inadempimento contrattuale dell’impresa partecipante alla gara, nel caso in cui questa abbia impugnato in sede giudiziale la risoluzione del contratto.

Scarica la nota preparata dal dipartimento di diritto amministrativo dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Gennaio 2018:

L’edizione speciale della client alert in uscita nel periodo natalizio sui temi dell’export control è dedicata ai temi ‘caldi’ del momento, quali l’adozione in Italia del nuovo decreto legislativo sul duplice uso e sulle sanzioni, l’annuncio della nuova strategia dell’amministrazione Trump con l’Iran e la de-certificazione dell’accordo nucleare, la posizione statunitense contro la Russia quale contenuta nel “Countering America’s Adversaries Through Sanctions Act” (CAATSA) e i più significativi interventi occorsi nel 2017 da parte della autorità italiana competente al rilascio delle autorizzazioni per la movimentazione di materiali d’armamento – UAMA (Unità per le autorizzazioni dei materiali di armamento).

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Dicembre 2017:

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 dicembre 2017, ed entra in vigore sabato 16 dicembre, il Regolamento delegato (UE) 2017/2268 della Commissione del 26 settembre 2017, che contiene una versione aggiornata e consolidata dell’Allegato I del Regolamento (CE) n. 428/2009. Come noto, l’Allegato I del Regolamento (CE) n. 428/2009 stabilisce l’elenco di controllo comune dei prodotti a duplice uso soggetti a controlli nell’Unione europea.

L’elenco attua gli accordi internazionali sul controllo dei prodotti a duplice uso, ovvero l’intesa di Wassenaar, il regime di non proliferazione nel settore missilistico (MTCR), il gruppo dei fornitori nucleari (GFN), il gruppo Australia e la convenzione sulle armi chimiche (CWC).

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Settembre 2017:

La client alert di settembre sui temi dell’export control è dedicata a offrire un quadro unitario e ragionato delle numerose e significative novità intervenute in materia nel corso dei mesi di luglio e agosto 2017.

Novità dovute sia al legislatore statunitense, sia a quello dell’Unione europea sia al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e che promettono di porsi come “pietre miliari” nell’evoluzione dei sistemi sanzionatori nei confronti di almeno tre paesi: la Russia, la Corea del Nord e una sostanziale “new entry”, il Venezuela.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Agosto 2017:

La client alert di agosto sui temi dell’export control è dedicata alle recentissime modifiche al sistema sanzionatorio statunitense.

Il Countering America’s Adversaries Through Sanctions Act, firmato da Trump il 2 agosto 2017, introduce pesanti misure, anche di natura extraterritoriale, per coloro che operano con soggetti russi attivi nel settore finanziario, energetico ed estrattivo, stabilendo altresì che il presidente statunitense non possa abrogare senza l’assenso del Congresso le misure restrittive in precedenza adottate contro la Russia mediante ordini esecutivi presidenziali. Inoltre, è prevista la possibilità per l’amministrazione statunitense di imporre nuove sanzioni contro soggetti coinvolti nel programma missilistico iraniano, nella violazione dei diritti umani o nel trasferimento di materiale d’armamento verso l’Iran, nonché avverso soggetti coinvolti nel trasferimento di grandi quantitativi di certi carburanti, nella manutenzione di navi, aeromobili e conti di corrispondenza con gli istituti finanziari nordcoreani.

Sono state analizzate anche le sanzioni imposte dall’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro statunitense contro il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf.

Client Alert Aprile 2017:

La client alert di aprile sui temi dell’export control è dedicata alle principali novità intercorse dagli inizi del 2017 ad oggi, con riferimento in particolare a certe misure restrittive adottate e prorogate dall’Unione europea.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert marzo 2017

ELIMINATI I VOUCHER E ABOLITA LA PREVENTIVA ESCUSSIONE DEL PATRIMONIO DELL’APPALTATORE IN RELAZIONE ALLA RESPONSABILITÀ SOLIDALE TRA COMMITTENTE E APPALTATORE IN MATERIA DI APPALTI

Lo scorso 17 marzo il Governo ha emanato e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 17 marzo 2017 n. 25  rubricato “Disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché’ per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti” con cui è stato abolito lo strumento dei voucher e si è intervenuti nuovamente sulla disciplina sulla responsabilità solidale tra committente e appaltatore in materia di appalti abolendo la preventiva escussione del patrimonio dell’appaltatore.

Scarica la nota preparata dal Construction Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

LA CORTE DI GIUSTIZIA UE AFFERMA CHE I PAGAMENTI NON SONO “ASSISTENZA FINANZIARIA”

La Client Alert dello Studio Legale Padovan di marzo sui temi dell’export control è interamente dedicata all’analisi di una recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea che promette di avere importanti risvolti sull’operatività bancaria – e di riflesso su quella commerciale – con alcuni dei paesi attualmente sottoposti a misure restrittive.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert febbraio 2017

L’ATTESA PUBBLICAZIONE DELLA NUOVA SUITE DI CONTRATTI FIDIC: LE PRINCIPALI NOVITA’

La Suite di contratti FIDIC pubblicata nel 1999, che comprende i modelli di contratto di appalto internazionale di lavori denominati “Red Book”, “Yellow Book”  e “Silver Book” , è da tempo in fase di aggiornamento. Il lavoro di revisione si è dapprima concentrato sul modello Yellow Book (Design and Build), con l’intento di trasferire successivamente le modifiche armonizzate anche al Red Book (Construction) e al Silver Book (EPC).  E’ un evento atteso a livello globale da tutti gli operatori dell’industria delle costruzioni.

Scarica la nota preparata dal Construction Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert dicembre 2016

PRINCIPALI NOVITA’ IN MATERIA DI EXPORT CONTROL  E SANZIONI ECONOMICHE

Novità più interessanti in materia di export control e sanzioni economiche internazionali verificatesi negli ultimi tre mesi del 2016, tra le quali la pubblicazione da parte della Commissione europea di due note informative sulla legislazione dei prodotti a duplice uso e la diffusione da parte dell’OFAC di alcuni chiarimenti sull’eventuale reitroduzione da parte degli USA delle sanzioni verso l’Iran (c.d. ‘snap-back’).

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert ottobre 2016

DUE DILIGENCE SOGGETTIVA SU CONTROPARTI IRANIANE: NOVITÀ NEGLI ORIENTAMENTI USA
Tra le questioni più dibattute nell’ambito delle relazioni commerciali e finanziarie con l’Iran, come regolate dalle disposizioni sulle misure restrittive UE e USA in vigore a partire dal 16 gennaio 2016, figura il tema dei controlli da effettuare sulle controparti iraniane (cosiddette ‘due diligence soggettive’). A lungo ci si è interrogati su quale fosse il livello di approfondimento richiesto dalla normativa statunitense sull’Iran in materia di due diligence soggettive. Il 7 ottobre 2016, l’Office of Foreign Assets Control (OFAC) ha aggiornato le sue Frequently Asked Questions (FAQ) sull’applicazione del Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA) e ha fornito alcune importanti precisazioni.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert ottobre 2016

RIFORMA DEL SISTEMA UE DI CONTROLLO DELLE ESPORTAZIONI DI PRODOTTI DUAL USE: LA COMMISSIONE EUROPEA PRESENTA LA SUA PROPOSTA
Il 28 settembre 2016, la Commissione europea ha presentato la proposta di regolamento di riforma del regime UE di controllo delle esportazioni di prodotti a duplice uso, ossia quei beni che possono avere un utilizzo sia civile, sia militare.
Ove fosse approvato nella sua attuale versione, il testo introdurrebbe nel regime UE di controllo delle esportazioni di prodotti a duplice uso, ad oggi disciplinato dal Regolamento (CE) n. 428/2009 e successive modifiche e integrazioni, alcune sostanziali novità.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert agosto 2016

Modifiche agli allegati tecnici del Regolamento (UE) n. 267/2012 concernente misure restrittive contro l’Iran
Mercoledì 17 agosto è entrato in vigore il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1375, che modifica il Regolamento (UE) n. 267/2012 mediante la sostituzione del testo degli allegati I, III e VII B.
Ricordiamo che:

  • nell’allegato I figurano i prodotti, riportati negli elenchi del gruppo dei fornitori  nucleari (GFN), il cui commercio con l’Iran o con persone, entità o organismi iraniani (sia esportazione, sia importazione, compresi i servizi connessi) è soggetto ad autorizzazione preventiva, rilasciata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), Direzione generale per la politica commerciale internazionale (DGPCI), previa approvazione, caso per caso, da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, tramite il cosiddetto Procurement Channel;
  • nell’allegato III figurano i prodotti, compresi i beni e le tecnologie, riportati nell’elenco del regime di non proliferazione nel settore missilistico (MTCR), il cui commercio con l’Iran o con persone, entità o organismi iraniani è vietato (sia esportazione, sia importazione, compresi i servizi connessi);
  • l’allegato VII B contiene un elenco di grafite e metalli grezzi o semilavorati, per la cui esportazione verso l’Iran o per un uso in Iran (o comunque per la vendita o la fornitura a persone, entità o organismi iraniani e per servizi connessi) occorre un’autorizzazione preventiva, rilasciata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE).

Con il Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1375, gli allegati I e III sono stati integrati con informazioni che consentono un’identificazione più precisa dei prodotti in essi elencati, mediante il riferimento ai codici identificativi esistenti applicati a norma dell’allegato I del regolamento n. 428/2009. Nel caso dell’allegato VII B, invece, sono state apportate alcune modifiche tecniche.

Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/1375

Client Alert maggio 2016

COREA DEL NORD: Nuove misure restrittive
Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del Regolamento (UE) n. 2016/682, il 4 maggio 2016 sono entrate in vigore le modifiche al Regolamento (CE) n. 329/2007 relativo a misure restrittive nei confronti della Corea del Nord. Inoltre, con la pubblicazione il 20 maggio 2016 del Regolamento di esecuzione (UE) n. 2016/780,  sono state aggiunte 18 persone e 1 entità all’elenco dei soggetti e delle entità nordcoreani alle quali l’Unione europea impone misure restrittive: sono così complessivamente designate 66 persone fisiche e 42 entità nordcoreane.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert aprile 2016

New Public Contracts Code finally enters into force
On 15 April, the Council of Ministers (CoM) of the Republic of Italy has finally approved the Legislative Decree no 50/2016 concerning the new code of public contracts and concessions (the “new Code”) and implementing European Directives 2014/23/EU on the award of concession contracts, 2014/24/EU on public procurement and 2014/25/EU on procurement by entities operating in the water, energy, transport and postal services sectors. The new Code, which takes into consideration the opinions of the Council of State, the Unified Conference State-Region and the competent parliamentary committees, has been published in the Italian Official Gazette on 19 March 2016.

Scarica la nota preparata dal Construction Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert marzo 2016

Amendments to draft law for the adoption of a New Public Contracts Code and Implementing Regulation
On March 3, 2016 the Council of Ministers (CoM) has approved the draft legislative decree on to implement the European Directives 2014/23/EU on the award of concession contracts, 2014/24/EU on public procurement and 2014/25/EU on procurement by entities operating in the water, energy, transport and postal services sectors. This is not the definitive text. According to the delegation law, the deadline to adopt the new public contracts code is set for April 18, 2016. Within the next 45 days the draft will need to obtain the opinion by the Council of State and the Unified Conference State-Regions and final approval by the Parliament.

Scarica la nota preparata dal Construction Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert febbraio 2016

IRAN: Cosa è cambiato per gli operatori UE a decorrere dal 16/01/2016?
Facendo seguito alla nostra precedente comunicazione di gennaio, con cui trasmettevamo una prima nota di sintesi sulle transazioni con l’Iran che l’Implementation Day ha reso possibili agli operatori europei, in allegato vi forniamo un approfondimento sulla normativa statunitense sull’Iran, come modificata a partire dal 16 gennaio 2016.
In questo contesto, considerando che sono frequenti in queste settimane i viaggi di operatori italiani in Iran, ci preme evidenziare che chi ha viaggiato in Iran a partire dal 1 marzo 2011 non può utilizzare il programma di viaggio senza visto (ESTA) per trasferte negli USA. Dovrà quindi richiedere un visto b1/b2 seguendo la procedura dettagliata al seguente link: https://usvisa-info.com.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert gennaio 2016

IRAN: Cosa è cambiato per gli operatori UE a decorrere dal 16/01/2016?
A seguito della piena attuazione, verificata dall’Agenzia internazionale dell’energia atomica (Aiea), dei principali impegni assunti dall’Iran nel quadro dell’accordo di Vienna del 14 luglio 2015 (Piano d’azione congiunto globale, JCPOA), sabato 16 gennaio 2016 è scattato il cosiddetto ‘Implementation Day’, che determina una sostanziale modifica del sistema sanzionatorio nei confronti dell’Iran e l’effettiva rimozione di una parte significativa delle misure restrittive UE.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

2015

Client Alert dicembre 2015

Aggiornato l’elenco UE dei prodotti a duplice uso
È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 24 dicembre 2015 il Regolamento delegato (UE) 2015/2420 della Commissione, che contiene una versione aggiornata e consolidata dell’Allegato I del Regolamento (CE) n. 428/2009, che stabilisce l’elenco comune dei prodotti a duplice uso sottoposti ad autorizzazione nell’Unione europea.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert ottobre 2015

“Adoption Day”: entra in vigore l’accordo con l’Iran
Dando seguito a quanto previsto dall’accordo con l’Iran concluso lo scorso 14 luglio a Vienna, il 18 ottobre 2015 sia l’Unione europea sia gli USA hanno adottato i provvedimenti che definiscono le misure di alleggerimento delle sanzioni che troveranno applicazione a partire dall’Implementation Day.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert luglio 2015

Accordo sul dossier nucleare iraniano e sanzioni USA: cosa cambia?
L’accordo del 14 luglio 2015, raggiunto a Vienna tra l’Iran e i paesi del gruppo 5+1 su un Piano d’azione congiunto globale, contiene una tabella di marcia e modalità specifiche per la progressiva revoca delle vigenti sanzioni degli Stati Uniti d’America nei confronti dell’Iran, oltre che delle misure restrittive imposte dall’Unione europea e dall’ONU.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert luglio 2015
Iran e Sanzioni: cosa cambia?
Il 14 luglio 2015, i paesi del gruppo 5+1e l’Iran hanno sottoscritto a Vienna un Piano d’azione congiunto globale (“Joint Comprehensive Plan of Action” – JCPOA), accordo storico volto a porre fine alla questione del nucleare in Iran e a normalizzare le relazioni tra l’Iran e il mondo occidentale. Il JCPOA delinea il percorso per la progressiva eliminazione delle misure restrittive fino ad oggi adottate dall’Unione Europea e dagli Stati Uniti d’America nei confronti dell’Iran.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert giugno 2015
L’UE proroga le sanzioni contro la Russia
Il 22 giugno 2015 il Consiglio dell’Unione Europea ha prorogato, per ulteriori sei mesi, le misure restrittive poste a carico della Russia attraverso il Regolamento (UE) n. 833/2014 e successive modifiche e integrazioni.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert aprile 2015
IRAN: intesa per accordo entro il 30 giugno 2015
È stata raggiunta tra i paesi del gruppo 5+1 e l’Iran un’intesa sui parametri chiave necessari per finalizzare un accordo definitivo sulla questione del nucleare iraniano entro la scadenza prefissata del 30 giugno 2015. Tali parametri chiave prevedono la sospensione, da parte dell’Unione europea e degli Stati Uniti d’America, di tutte le misure restrittive di carattere economico e finanziario nei confronti dell’Iran legate alla questione nucleare, in cambio del rispetto degli impegni assunti da Teheran.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert febbraio 2015
La nuova regolamentazione fiscale dell’indirect lending alla luce del Decreto 24 gennaio 2015 n. 3 (Investment Compact)
E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio 2015 il Decreto Legge 3/2015, che contempla ulteriori agevolazioni regolamentari volte ad attratte investimenti stranieri in Italia, anche attraverso alcuni incentivi fiscali a favore dei finanziamenti concessi ad aziende italiane da parte di investitori istituzionali italiani e stranieri. Il Decreto completa quindi il quadro di agevolazioni fiscali previsto dal Decreto Legge 91 del 24 giugno 2014 nei confronti di tali finanziamenti.

Scarica la nota preparata dal Team di Banking & Finance dello Studio Legale Padovan in formato pdf

Client Alert gennaio 2015
Aggiornato l’elenco UE dei prodotti a duplice uso
E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 30 dicembre 2014 il Regolamento delegato (UE) n. 1382/2014 della Commissione, che contiene una versione aggiornata e consolidata dell’Allegato I del Regolamento (CE) n. 428/2009 che stabilisce l’elenco di controllo comune dei prodotti a duplice uso soggetti a controlli nell’Unione europea.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

2014

Client Alert dicembre 2014
Nuove sanzioni UE contro Crimea e Sebastopoli
Entra in vigore il 20 dicembre 2014 il Regolamento (UE) n. 1351/2014 del Consiglio che modifica il Regolamento (UE) n. 692/2014 concernente misure restrittive in risposta all’annessione illegale alla Russia della Crimea e di Sebastopoli.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert dicembre 2014
L’UE chiarisce il perimetro delle sanzioni contro la Russia
Lo scorso 4 dicembre, il Consiglio dell’Unione europea ha adottato il Regolamento (UE) n. 1290/2014 che modifica il Regolamento (UE) n. 833/2014 concernente misure restrittive UE nei confronti della Russia. Le modifiche sono entrate in vigore il 6 dicembre.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert novembre 2014
IRAN: proroga dell’attuazione delle misure del piano di azione congiunto
Il 24 novembre 2014 la Cina, la Francia, la Germania, la Federazione russa, il Regno Unito e gli Stati Uniti, con il sostegno del coordinatore e negoziatore dell’UE per il gruppo E3/EU+3 nei negoziati sul nucleare con l’Iran, hanno convenuto con l’Iran di prorogare l’attuazione delle misure del Piano d’azione congiunto fino al 30 giugno 2015.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert ottobre 2014
Commercio elettronico e Export Control: scheda di approfondimento
Per gli operatori che, tramite Internet, vendono i propri prodotti a soggetti che si trovino all’esterno del territorio doganale dell’Unione europea è essenziale la conoscenza degli adempimenti richiesti dalla normativa europea vigente in materia di controlli alle esportazioni. L’Export Control Team dello Studio Legale Padovan dedica un approfondimento al tema.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert settembre 2014
Pacchetto giustizia: sintesi delle principali novità
Il Consiglio dei Ministri del 29 agosto scorso ha approvato sette provvedimenti sulla giustizia al fine di rendere la stessa più efficiente e far ripartire l’economia. Si tratta di provvedimenti che incidono su diversi aspetti della giustizia, quali il taglio dei tempi della giustizia civile e delle cause arretrate, attraverso il ricorso agli arbitrati affidati agli avvocati per le cause pendenti in primo grado e in appello, la previsione della negoziazione assistita da parte degli avvocati indirizzata al raggiungimento di un accordo conciliativo ed altre numerose misure alcune in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale altre in attesa di approvazione da parte del Parlamento.

Scarica la nota preparata dal Litigation Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert settembre 2014
Le sanzioni USA contro l’Iran colpiscono anche le imprese Europee – update
Il Dipartimento di Stato americano ha annunciato, in data 29 agosto 2014, l’adozione di sanzioni a carico di una serie di aziende e singoli individui che avrebbero violato la normativa statunitense contro l’Iran. Tra le aziende colpite dal provvedimento degli USA, sulla base dell’Iran Sanction Act del 1996, come modificato dall’Iran Threat Reduction and Syria Human Rights Act del 2012, figura anche una società italiana.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert agosto 2014
In vigore nuove sanzioni dell’UE contro la Russia
È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 31 luglio 2014 il Regolamento (UE) n. 833/2014 del Consiglio, concernente misure restrittive in risposta alle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina. Il regolamento, in vigore dall’1 agosto 2014, contiene un pacchetto di misure restrittive significative nei confronti della Russia.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert luglio 2014
UE: Divieto di import per i prodotti originari della Crimea o di Sebastopoli
Con il Regolamento (UE) n. 692/2014 del 23 giugno 2014, l’Unione europea ha imposto, a decorrere dal 25 giugno, restrizioni sulle importazioni nell’Unione di merci originarie della Crimea o Sebastopoli. In particolare, è fatto divieto alle persone ed entità soggette alla normativa dell’Unione europea sia di importare nell’Unione europea merci originarie della Crimea o di Sebastopoli sia di fornire, direttamente o indirettamente, finanziamenti o assistenza finanziaria, nonchè fornire assicurazioni e riassicurazioni connesse all’importazione delle stesse merci. Il regolamento definisce come “merci originarie della Crimea o di Sebastopoli” le merci interamente ottenute in Crimea e a Sebastopoli o che vi abbiano subito la loro ultima trasformazione sostanziale a norma, mutatis mutandis, degli articoli 23 e 24 del Codice doganale comunitario.
Riguardo ai divieti di cui sopra, sono previste delle deroghe e una clausola di salvaguardia per l’esecuzione di contratti commerciali conclusi prima del 25 giugno 2014.

Scarica la nota preparata dall’Export Control Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert giugno 2014
Law decree n. 90/2014 introduces new provisions on Public Contracts, Expo 2015 and Administrative Litigation
Law decree n. 90/2014 introduces new provisions relating to public contracts, EXPO 2015 and litigation in front of administrative courts. 12 days after its approval by the Council of Ministers, Law Decree n. 90/2014, together with its sibling Law Decree n. 91/2014 on economic development, has finally been published on the Official Journal of the Republic of Italy of 24 June 2014.
Among many provisions affecting different areas of law, the Law Decree, which is in full force and effect as of June 25th, 2014, introduces several new rules relating to public contracts, EXPO 2015 and litigation in front of administrative courts. Among the most relevant innovations, we mention the abolishment of the Authority for the Supervision of Public Contracts (AVCP) with the assignment of its function to the newly established National Anti-Corruption Authority (ANAC), a more stringent supervisory system over EXPO 2015 works, the introduction of a “white list” of contractors and suppliers, and new rules on public contracts litigation. Studio Legale Padovan has acquired a substantial experience in assisting Italian and foreign clients in different phases of public procurement procedures and in project finance initiatives in Italy and abroad, from advice relating to the participation to tendering procedures, to drafting of joint venture and consortium agreements, design agreements, construction, EPC and O&M Contracts, as well as the managing of construction claims and litigation.

Scarica la nota preparata dal Construction Team dello Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert febbraio 2014
The 2015 universal exposition continues to take shape
Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 si svolgerà a Milano l’Esposizione Universale, il cui tema è: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Oltre 140 Paesi e organizzazioni internazionali hanno già confermato la loro adesione.
Lo Studio Legale Padovan, nella nota allegata, illustra sia le regole generali per la partecipazione all’evento sia i servizi di assistenza legale che lo Studio è in grado di fornire ai partecipanti.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert febbraio 2014
Arbitrato nei contratti pubblici: le indicazioni dell’Avcp
Con determinazione n. 6/2013, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 23 gennaio 2014, l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici ha fornito chiarimenti sulle modifiche apportate alla disciplina dell’arbitrato nei contratti pubblici dalla cosiddetta “legge anticorruzione”, L. n. 190/2012.
Le nuove disposizioni, che per espressa previsione dell’art. 1, comma 25, L. n. 190/2012 non si applicano agli arbitrati conferiti o autorizzati prima della data di entrata in vigore della stessa (28 novembre 2012), hanno creato alcuni dubbi interpretativi e problemi di coordinamento con la vigente normativa, individuati dall’Avcp nella suddetta determinazione n. 6/2013.
Si riportano in sintesi, nella scheda allegata, le indicazioni interpretative fornite dall’Autorità.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert febbraio 2014
Nuove direttive sui contratti pubblici: sintesi delle principali novità
Il Parlamento Europeo, nella seduta plenaria del 15 gennaio 2014, ha approvato, in prima lettura, le proposte di tre nuove direttive sui contratti pubblici: la direttiva sugli appalti pubblici; la direttiva sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e servizi postali e la direttiva sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, volte a modificare e sostituire le direttive ad oggi vigenti. Essendo stato già raggiunto un accordo tra il Parlamento europeo e il Consiglio, è attesa nelle prossime settimane l’adozione degli atti legislativi da parte del Consiglio. Le nuove direttive entreranno in vigore venti giorni dopo la loro pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea e, a partire da tale data, gli Stati membri avranno due anni di tempo per aggiornare la normativa nazionale. Si riportano in sintesi, nella scheda allegata, le principali novità.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert gennaio 2014
Nuovo regolamento Iran: alleggerimento parziale e limitato delle sanzioni
Con il regolamento pubblicato oggi, 20 gennaio 2014, nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea, vengono sospesi, per la durata di sei mesi, il divieto di importare, acquistare, trasportare prodotti petrolchimici iraniani, il divieto di commercio in oro e metalli preziosi e il divieto di assicurazione e riassicurazione connessi al trasporto di petrolio greggio iraniano. Sono altresì aumentate di dieci volte le soglie di autorizzazione in relazione ai trasferimenti di fondi da e verso l’Iran. Viene tuttavia mantenuta inalterata l’architettura fondamentale dell’impianto sanzionatorio UE nei confronti dell’Iran attualmente in vigore.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

2013

Client Alert novembre 2013
Programma nucleare iraniano: accordo temporaneo
Nella notte tra il 23 e 24 novembre, è stato raggiunto a Ginevra, fra i rappresentanti del Gruppo 5+1 e l’Iran, un accordo limitato e temporaneo sul programma nucleare iraniano. I paesi occidentali si sono impegnati a non imporre nuove sanzioni per sei mesi e a sospendere le misure restrittive che attualmente riguardano il commercio di oro e metalli preziosi e le esportazioni iraniane di prodotti petrolchimici. Resta invece in vigore l’impianto fondamentale delle misure restrittive di cui al Regolamento (UE) n. 267/2012 e s.m.i.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert novembre 2013
Il CSF pubblica la “Comunicazione agli operatori Iran 2013”
Il Comitato di Sicurezza Finanziaria (CSF) del Dipartimento del Tesoro ha reso noto la “Comunicazione agli operatori Iran 2013″, che contiene indicazioni sulla propria prassi in materia di misure restrittive nei confronti dell’Iran.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert agosto 2013
Duplice uso e sanzioni in materia di embarghi commerciali: novità in arrivo.
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge di delegazione europea 2013, che contiene la delega al Governo per il riordino della materia e l’adozione di misure sanzionatorie.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert luglio 2013
Efficacia extraterritoriale della normativa statunitense contro l’Iran: entra in vigore IFCA
Lunedì 1 luglio 2013 sono entrate in vigore alcune previsioni del National Defense Authorization Act for Fiscal Year 2013- Iran Freedom and Counter-Proliferation Act of 2012 (‘IFCA’), firmato dal Presidente degli Stati Uniti d’America in data 2 gennaio 2013 che, potenzialmente, potrebbero avere un impatto anche su certe istituzioni finanziarie straniere.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert giugno 2013
Gli USA adottano nuove sanzioni conto l’Iran: nel mirino il settore automobilistico
Il 3 giugno 2013, il presidente americano Barack Obama ha firmato l’ordine esecutivo (“EO”) 13645, estendendo ulteriormente l’efficacia extraterritoriale delle sanzioni USA nei confronti dell’Iran.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert aprile 2013
Il Consiglio UE ha impugnato la sentenza nella causa Bank Mellat contro Consiglio
Il tema della tutela giurisdizionale nei confronti delle misure sanzionatorie contro l’Iran continua ad essere al vaglio dei giudici della Corte di Giustizia dell’Unione europea.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert febbraio 2013
Il Tribunale UE accoglie i ricorsi di Bank Mellat e Bank Saderat Iran contro il congelamento dei propri fondi
Con le recenti sentenze del 29 gennaio 2013 e del 5 febbraio 2013 nella cause T-496/10 e T-494/10, il Tribunale dell’Unione europea ha accolto i ricorsi per il parziale annullamento dei regolamenti UE concernenti misure restrittive nei confronti dell’Iran proposti contro il Consiglio dell’Unione europea da, rispettivamente, Bank Mellat e Bank Saderat Iran.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert gennaio 2013
Iran: nuove misure restrittive in vigore dal 23 dicembre 2012
Con riferimento alle misure restrittive nei confronti dell’Iran, lo Studio Legale Padovan ricorda che è entrato in vigore il 23 dicembre 2012 il Regolamento (UE) n. 1263/2012 del Consiglio del 21 dicembre 2012 che, attuando la Decisione 2012/635/PESC del 15 ottobre u.s., modifica il Regolamento (UE) n. 267/2012.

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf

Client Alert gennaio 2013
FIDIC Red Book 1999: traduzione in italiano
Lo Studio Legale Padovan informa che la Federazione Internazionale degli Ingegneri Consulenti (FIDIC), associazione di categoria costituita nel 1913, ha recentemente pubblicato la traduzione in lingua italiana delle ‘Conditions of Contract for Construction for Building and Engineering Works Designed by the Employer’ (c.d. Modello Red Book 1999).

Scarica la nota preparata dallo Studio Legale Padovan, in formato pdf